Rassegne

icona IMPERDIBILI

Quelli della Compagnia fanno tappa nelle sale cinematografiche d’essai della regione per portare sotto casa, al pubblico di ogni città, film d'autore, rari, restaurati, main stream, mai visti o da...

icona IL CINEMA RITROVATO. AL CINEMA

Hiroshima mon amour
Potete immaginare Vélasquez che ha appena concluso le sue Meninas mentre già Picasso intesse le sue mirabili variazioni? Certamente no. Ecco, accade qualcosa di simile. Con...

icona ARCOBALENO NOIR

Il saggio Arcobaleno Noir raccoglie le riflessioni di un gruppo di studiosi intorno a quello che è uno dei generi più discussi e più frequentati della storia del cinema e della letteratura, in un...

icona INTERNATIONAL JAZZ DAY 2014

All'interno delle molteplici iniziative promosse per la terza edizione “UNESCO International Jazz Day 2014” l'Arsenale in collaborazione con l'Associazione The Thing, propone lunedì 28 aprile una serata...

icona GLI ANNI DELLA GUERRA

A quasi settant’anni da quel 25 aprile che ha reso l’Italia un paese libero, ricordiamo gli anni della guerra con due film: Roma città aperta di Roberto Rossellini e Monuments Men di George...

icona ARSENALENETWORK/presentazioni

Giovedì 24 aprile -  17.30 artist happening su Train Canvas a cura di Dario Billi e Enrico Bani.
18.30 Style wars, la storia del writing di Tony Silver e Henry Chalfant. Un documentario...

icona ARSENALENETWORK/mostre

Dalla guerra alla resistenza mostra di locandine e manifesti originali di cult della storia del cinema che raccontano gli anni dalla seconda guerra mondiale alla Liberazione
dal 18 aprile al...

icona SECOND LIFE

Unico film italiano in concorso al Festival di Berlino nella sezione ‘Panorama Special’, In grazia di Dio segna il ritorno alla regia di Edoardo Winspeare. Un film tutto al femminile con quattro...

icona INGEGNERIA SENZA FRONTIERE

L’associazione di volontariato Ingegneria Senza Frontiere Pisa ONLUS (www.isf-pisa.org) è attiva da poco più di dieci anni, negli ambiti della cooperazione e della...

icona CINEMA INDIPENDENTE/incontri

Pippo Delbono, Sangue
Questa volta la stampa è piuttosto compatta: è proprio scorretto, violento e anche un po’ vigliacco dare voce in un film a un ex terrorista come Giovanni Senzani...

icona LE RAGIONI DELLA LAICITA'

Quest’anno, per la rassegna “Le Ragioni della Laicità”, il Circolo UAAR di Pisa ha deciso di approfondire – in modo assolutamente originale e alternativo – alcuni temi legati alle questioni sociali e culturali...

icona MONICELLI E IL GENIO DELLE LINGUE: IL RITORNO

“Screenplay by… Original Story by… Hmph! Audiences don’t know somebody sits down and writes a picture. They think the actors make it up as they go along”. Questa battuta di Sunset Boulevard (Billy Wilder,...

icona VERSIONE ORIGINALE/maggio

 La "strana" coppia John Turturro e Woody Allen dà vita ad una  raffinata e intrigante commedia: Gigolò per caso. Fioravante e Murray, due amici per la pelle in condizioni economiche...

icona LUTTO E MELANCONIA

Se mi lasci ti cancello di Michel Gondry con Jim Carrey e Kate Winslet è l'ultimo film scelto per la rassegna Lutto e melanconia, un percorso didattico dal cinema d'autore,  a cura dei dott. Liliana...

icona FESTA DEL CINEMA 2014

Dall'8 al 15 maggio torna la seconda edizione della Festa del Cinema. L'Arsenale aderisce all'evento, oltre che con la riduzione sul biglietto di ingresso 3,00 euro per tutti, anche  con incontri,...



In Evidenza

STYLE WARS

Tony Silver, Henry Chalfant

USA, 1983, 63'

stylewars

Giovedì 24 dalle 17.30 artist happening su Train Canvas a cura di Dario Billi e Enrico Bani. Ore 18.30 proiezione del film. INGRESSO GRATUITO

Il documentario racconta la storia di alcuni dei protagonisti della New York dei graffiti, della breakdance, del rap e dei dj negli anni 70 e 80. Lo spettatore è proiettato in uno dei momenti cardine della storia della cultura hip hop, divenendo testimone della dilagante affermazione di un nuovo linguaggio artistico, che da lì a pochi anni contaminerà tutto il mondo. E’ possibile così comprendere le origini di una rivoluzione culturale che ha portato ad una nuova visione dell’ambiente urbano; la trasformazione di lamiere di acciaio e muri di cemento in grandi tele, di lettere...  

Evidenza

aprile maggio 2014

icona ONIRICA - FIELD OF DOGS
Adam è miracolosamente sopravvissuto ad un incidente d’auto in cui hanno perso la vita la sua amata, Basia, e il suo migliore amico, Kamil. Adam, promettente professore di letteratura all’Università, decide di abbandonare la carriera, ma non la sua ossessione per la Divina Commedia, unica vera consolazione. Solo dormendo Adam riesce a trovare sollievo: vive una vita parallela in una dimensione onirica, popolata da strane visioni e immagini dantesche; solo qui riesce a vedere e a parlare ai suoi cari. Le visioni scaturite dall’immaginazione di Adam e i fantasmi della poesia diventano particolarmente pronunciati quando una serie di calamità colpisce la nazione. Il 2010 si rivela un anno sconvolgente per la Polonia: catastrofi naturali, inondazioni, l’esplosione dell’aereo presidenziale, schiantatosi...

icona INTERNATIONAL JAZZ DAY 2014
All'interno delle molteplici iniziative promosse per la terza edizione “UNESCO International Jazz Day 2014” l'Arsenale in collaborazione con l'Associazione The Thing, propone lunedì 28 aprile una serata di cinema e Jazz.
L'inizio è fissato per le 20.00 con un aperitivo, seguito dal concerto del duo Marco Bartalini (tromba) e Andrea Pellegrini (pianoforte). Entrambi i musicisti hanno al loro attivo una notevole carriera con diverse e prestigiose collaborazioni: Bartalini ha lavorato con Paolo Fresu, Enrico Rava, Stefano Bollani; Andrea Pellegrini con Bruno Tommaso, Paul McCandless e Tino Tracanna. Il loro concerto sarà dedicato al grande Chet Baker che apparirà sullo schermo alla fine del concerto, nel film Let's Get Lost di Bruce Webber. Uno splendido film-documentario in cui il fotografo...

icona HIROSHIMA, MON AMOUR
Una francese ed un giapponese s'incontrano a Hiroshima, dove la donna si è recata per recitare una parte in un film di propaganda pacifista, mentre l'uomo vi ha il suo domicilio e vi esercita la professione di architetto. Nessuno dei due ha una conoscenza esatta dei terribili casi successi a Hiroshima al tempo della distruzione della città: non hanno "visto". Ma l'architetto giapponese porta la storia di Hiroshima impressa in maniera indelebile nel suo spirito col ricordo della sua famiglia distrutta, così come la donna porta dentro di sé il ricordo del soldato tedesco, che, diciottenne, ella ha amato a Nevers, l'uomo la cui uccisione la trascinò alle soglie della follia. Ora sono entrambi, lo confessano, felicemente sposati. Lei ha cercato di seppellire il passato quando le sono nati i figli...